I tedeschi di German RepRap hanno presentato una nuova periferica interessante per chi debba condividere in rete l'utilizzo di una stampante 3D. Si chiama 3DPrintBox e svolge, adattate al mondo della stampa 3D, le stesse funzioni che i tradizionali printing server offrono per la stampa in rete di documenti cartacei: innanzitutto stampare senza essere fisicamente connessi alla stampante o senza proprio avere un computer.

Il prototipo del 3DPrintBox

Il prototipo del 3DPrintBox

Il 3DPrintBox si collega, spiega German RepRap, a "praticamente qualsiasi" stampante 3D dotata di una porta USB e fa da ponte verso una rete Ethernet cablata oppure una rete Wi-Fi. In questo modo basta usare un browser, da qualsiasi computer connesso alla stessa rete, per collegarsi alla stampante e inviarle i file Gcode degli oggetti da produrre. Il fatto che basti un browser permette di controllare la stampante anche da dispositivi più semplici come smartphone o tablet, indipendentemente dal loro sistema operativo.

Il 3DPrintBox ha una memoria interna che gli permette di conservare i file Gcode e quindi gestire in autonomia le stampe ricevute anche senza alcun computer collegato. In più, opzionalmente si può connettere a una webcam che riprenda il processo di stampa e lo mostri in tempo reale, sempre a chi vi si collega mediante browser. Il 3DPrintBox è venduto a 149 euro e German RepRap sottolinea in particolare la compatibilità con le sue stampanti X400, PRotos e NEO.

 

Leave a reply