United Nude ha ideato Float, un modello di scarpa da stampare in 3D usando una comune stampante "personal" a basso costo. Il progetto è nato in collaborazione con 3D Systems e le scarpe Float sono state progettate per essere stampate con la stampante più economica di 3D Systems: la Cube, che a listino costa 999 dollari. Non è il primo progetto di stampa 3D per United Nude, che anzi è molto conosciuta per le scarpe ideate con la stilista Iris Van Herpen - una vera artista del 3D printing - e prodotte in laser sintering.

sole1

Anche Float può essere considerato come un progetto sperimentale - ma non troppo, dato che le scarpe saranno davvero in vendita - e la stessa United Nude ammette che queste scarpe "non possono essere paragonate con nessuna scarpa più convenzionale in quanto a comfort", ma sottolinea anche che non era quello il punto del progetto.

L'obiettivo era invece dimostrare che è possibile installare in un negozio le stampanti 3D - quattro Cube nel flagship store di New York, per United Nude - e produrre al momento un paio di scarpe, facendo scegliere al cliente tra alcune opzioni possibili.

sole2

Una Float è composta da tre elementi - il corpo centrale e le parti anteriore e posteriore della suola - e ciascuno viene stampato da una Cube diversa. Questo per fare prima e poter creare scarpe multicolori, ma soprattutto perché il volume complessivo di una scarpa è superiore al massimo volume di stampa di una Cube. La divisione in tre parti, secondo United Nude, permette anche una maggiore libertà di design.

Dopo la stampa i tre pezzi vengono assemblati fra loro e viene aggiunta una soletta in gomma tagliata a mano, che rende le Float quantomeno indossabili per un po'.

 

Leave a reply