Source è alla seconda edizione! Il progetto che stiamo portando avanti con grande caparbietà nasce dalla volontà di aprire un contenitore di livello internazionale sul design a Firenze, piazza inusuale per l'argomento. Crediamo che sul territorio ci siano le condizioni ideali per nuove sinergie tra creativi, aziende, editoria, distribuzione e pubblico.

logo-web

La seconda edizione differisce dalla prima nei dettagli. La selezione dei designer prevede quattro macro-sezioni: oggetti realizzati con stampa 3D e tecnologie digitali, l'esperienza di un collettivo milanese, oggetti da arredo e infine una selezione di oggetti e complementi per la casa. Ovviamente non mancheranno alcuni esempi di sperimentazione e ricerca affidati a studenti o giovani freschi di diploma. Il programma sarà poi diviso in due parti, una prima dedicata ai giovani e all'innovazione e una seconda più indirizzata verso la formazione e ricca di contenuti anche legati alla storia del design.

MakeTank ovviamente ci sostiene ed è presente anche quest'anno con una partecipazione attiva all'interno di due fra gli appuntamenti in programma. Il primo Experimental Design Day è stato pensato come una vera session in perfetto stile jazz sul tema della progettazione digitale e della stampa 3D all'interno della quale molti protagonisti forniranno al pubblico la loro esperienza in due sessioni, una teorica la mattina ed una pratica il pomeriggio. Il secondo appuntamento invece si focalizza sul tema del contest come strumento utilizzato dalle aziende per individuare nuovi talenti. In particolare MakeTank e Veneta Cucine presenteranno i risultati del contest MakeMore da loro ideato e promosso.

location

Ma molte altre sono le iniziative di questo secondo anno. Dal workshop di fotografia curato da Maurizio Picci, che sta diventando un appuntamento fisso di Source, alla sessione sul crowdfunding e sul social media marketing con gli interventi di Chiara Spinelli e Jacopo Pasquini, continuando nella seconda parte del programma con il workshop sul food design curato da Massimo Barbierato e in collaborazione con l'Università di San Marino e Making Tools Workshop ideato e curato da Zpstudio.

Diversi gli appuntamenti con la storia del design, da Alessandro Mendini che ci farà visita il giorno di chiusura, all'appuntamento su Gio Ponti e il design della Richard Ginori, senza dimenticarsi della missione di Source: portare la contemporaneità all'attenzione del pubblico. E per questo l'opening porterà sul palco un confronto tra design, artigianato e nuove tecnologie, mentre durante la settimana si affronterà il tema di come poter trasformare un prototipo in un prodotto appetibile nel campo del lighting design, appuntamento curato da Francesco Ciulli che ospiterà tra gli altri anche Davide Groppi, e infine - grazie proprio a MakeTank e Veneta Cucine - potremo ascoltare Dante Donegani sul tema del contest come forma di ricerca di nuovi talenti.

Un calendario per tutti i gusti e soprattutto calibrato sulle necessità degli architetti appassionati di design che potranno abbinare l'utile al dilettevole considerato che quasi l'intero programma sarà parte del piano di formazione obbligatoria previsto dalle recenti normative.

OPENING_13

Durante questo anno di preparazione abbiamo seguito i designer che hanno aderito al progetto Source e con piacere ricordiamo Manuel Amaral Netto, premiato a Milano al Salone Satellite edizione 2014, Studio Lievito, giovane collettivo fiorentino che si trasformerà, durante questa edizione all'interno del seminario sul lighting design, in case history raccontando come le loro lampade siano diventate un prodotto industriale grazie alla collaborazione con un'azienda del settore.

Ma il percorso sinergico tra Source e i designer si concretizza anche in varie forme di collaborazione che vedono i designer trasformarsi anno dopo anno in relatori, collaboratori o a loro volta selezionatori come per AmniosyA, studio toscano legato alla progettazione digitale e alla stampa 3D che porterà a Source una selezione di 10 progetti di respiro internazionale legati alle tecnologie digitali.

Concluderei questa carrellata di novità tornando al punto di partenza. L'opening sarà l'occasione per presentare un progetto che Source sta portando avanti, insieme a MakeTank, IED Firenze e OMA, all'interno di un corso IED, e che vedrà gli studenti confrontarsi sul tema delle contaminazioni disciplinari nel tentativo di progettare un oggetto che sia il risultato di una base consolidata e tradizionale supportata dall'innesto di una raffinata progettualità e di una innovativa spinta nel mondo delle tecnologie oramai acquisite. Il tutto seguito da Eva Parigi, architetto e designer, Alessio Sarri, noto ceramista toscano, ed Enrico Bassi, designer e fondatore del Fablab Torino. Ne parleranno in apertura anche Paolo Ulian, Lorenzo Damiani, Valia Barriello e Chiara Alessi.

Cosa aggiungere? Venite a trovarci e non aspettate troppo per iscrivervi ai workshop! L'appuntamento è per il prossimo 11-18 settembre alla Limonaia di Villa Strozzi, Firenze.


roruRoberto Rubini. Architetto con una formazione in urbanistica e pianificazione territoriale. In transito nel mondo del design. Ideatore e curatore di Source, mostra evento sul design autoprodotto nata con l'obiettivo di creare un contenitore open a Firenze all'interno del quale condividere esperienze attraverso il filo conduttore dell'autoproduzione, metodo anticamente nuovo per coniugare la sapienza artigiana alla raffinatezza del progetto. Con un occhio all'innovazione.

 

Leave a reply