Dalla collaborazione fra Makerbot e il designer Francis Bitonti è nato Bristle Dress, un abito in due pezzi che si può stampare in 3D e soprattutto è liberamente scaricabile da Thingiverse. Un passo avanti, secondo il designer, verso un futuro in cui i vestiti di alta moda si potranno scaricare online e realizzare da sé, personalizzandoli con la propria creatività.

bristle1

Il Bristle Dress è il risultato di uno dei workshop New Skins che Bitonti organizza periodicamente in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. Lo scopo dei workshop è esplorare le potenzialità del computational design - impiegare tecnologie "informatiche" come la modellazione 3D in ambiti legati al design in senso lato - nella progettazione di tessuti, vestiti e texture. Questi workshop si concludono spesso con la creazione collettiva di un oggetto vero e proprio e da uno dei più recenti è nato appunto il Bristle Dress.

Il Bristle Dress è composto da due parti. Il corpetto superiore si stampa in PLA traslucido per dare un senso di preziosità e allo stesso tempo di volume. La gonna va stampata con un filamento più flessibile, che garantisce un minimo del movimento, e foderata con pelliccia sintetica.

bristle2

Per chi vuole esercitarsi con la stampa 3D e l'alta moda, i file del vestito sono a disposizione su Thingiverse. Sono studiati per la stampa con una Replicator 2, in particolare questo modello di stampante è l'unico compatibile con il filamento flessibile previsto per la gonna.

 

Leave a reply