Il progetto è del 2009 ma l’idea è ancora validissima, possiamo anzi dire che è una ‘best practice’: la famiglia di lampade Re+, ora in vendita online nel negozio Re+ su MakeTank e in alcuni punti di distribuzione selezionati in tutta Italia, nasce infatti da un concorso che ha messo insieme un designer e un'azienda aperta al cambiamento.

Re+ table lamp

Il designer Stefano Giovacchini nel 2009 ha partecipato a un concorso per la progettazione di prodotti 'sostenibili' organizzato dalla CNA di Prato, dal titolo “La Casa del terzo Millennio”. L’obiettivo del concorso era spingere i creativi a “trovare soluzioni alternative per oggettistica e componenti della casa che siano durevoli e di qualità artigiana, che nascano dagli scarti delle produzioni per creare nuovi oggetti di lusso, che siano pensati intorno all’uomo per facilitare la vita e le azioni quotidiane o semplicemente per emozionare.”

Una sfida perfetta per Stefano che, come sappiamo da una sua intervista su questo blog, crede fortemente nel ‘design per tutti’ e nella sostenibilità. Dal concorso è iniziata la collaborazione con Mariplast, azienda che produce supporti in plastica per filato, e insieme hanno creato Re+, una lampada ecosostenibile, versatile, coloratissima,  totalmente riciclata e riciclabile, ad alto risparmio energetico. Re+ è disponibile come lampada da tavolo o in versione sospesa, e i diffusori colorati possono essere sostituiti per cambiare l'atmosfera dell'illuminazione. Un’ulteriore versione ancora più low-cost, la re-mini, è stata sviluppata dopo. Tutte le lampade Re+ possono essere personalizzate, a richiesta, per adattarsi alle prese e alle tensioni di corrente di qualsiasi mercato.

Re One Suspension

Per il designer, già abituato alla collaborazione, la creazione di Re+ è stata comunque un’ottima esperienza che ha portato a un rapporto duraturo: “Con Mariplast ho avuto un rapporto professionale e di rispetto reciproco, ma al tempo stesso disteso ed amichevole, che mi ha permesso di progettare in piena libertà,” dice Stefano. “Direi un esperienza molto formativa, che spero di poter ripetere in futuro.”

Fabia Romagnoli, amministratore delegato di Mariplast, è altrettanto sodisfatta. "L'incontro con Stefano ha consentito di realizzare la mia idea di sfruttare il lato divertente della nostra produzione, in realtà molto tecnica, ma anche molto varia e colorata. Apprezzo molto la capacità di Stefano di conciliare la creatività con una grande concretezza, ciò ha permesso di trovarsi velocemente in sintonia e di poter realizzare il nostro progetto."

Re Mini

Collaborazione, estensione della creatività, sostenibilità sono tutti elementi di questo progetto che lo rendono esemplare, mentre la versatilità e la bellezza della lampada Re+ la rendono un piacevole elemento d’arredo e di illuminazione per qualsiasi ambiente della nostra casa.

Lo vuoi? Compra una Re+ ora!

 

Leave a reply