Dietro Lofficina c'è la creatività di due persone - Stefania Ferroni e Riccardo Vittorietti - che potrebbero ottenere ottimi risultati ovunque nella loro attività (anche) di Maker. A guardare però le loro creazioni vengono subito in mente certi progetti meccanici di Leonardo da Vinci, per cui sembra quasi logico che Lofficina sia nata a Milano, città leonardesca per eccellenza, e abbia radici proprio nel Museo della Scienza e della Tecnologia, che a Leonardo è stato dedicato: entrambi hanno avuto un’esperienza lavorativa in ambito didattico proprio in quel museo.

L'idea di uscire dall'ambito del Museo è nata principalmente da un desiderio di provare ad avere un’attività indipendente che permettesse di progettare e realizzare tutte le loro idee, ma anche dalla constatazione che le scuole e gli insegnanti, per le loro iniziative didattiche, avrebbero potuto trarre un vantaggio notevole se i laboratori si fossero potuti svolgere direttamente a scuola. "Per una scuola - spiega Stefania – organizzare un’uscita comporta diversi problemi logistici da superare: gestire gli studenti fuori dalla scuola per diverse ore, organizzare il trasporto e via dicendo.

Da qui l'idea di dare vita a una realtà che proponesse laboratori interattivi 'a domicilio' e, come elemento caratterizzante, con le competenze tecniche adeguate per farli evolvere costantemente creando di volta in volta nuove 'macchine' (exhibit, volendo usare il termine tecnico del caso). È questo il lato più maker di Lofficina, che coinvolge soprattutto Riccardo e che ha portato alla realizzazione di molti dispositivi, dai più semplici ai più complicati, per campi che spaziano dall'elettrostatica all'astronomia passando perfino per il riciclo della carta.

Per il momento, comunque, il lato-maker è quasi sempre subordinato all'organizzazione dei laboratori, segno che la logica iniziale di Lofficina era giusta. "La risposta - commenta in proposito Stefania - è stata molto buona, specie se consideriamo che un insegnante di sicuro non corre il rischio di essere criticato se sceglie una realtà 'ufficiale', come un museo o una mostra, mentre può avere qualche remora nel rivolgersi a noi. Ma tutte le scuole con cui abbiamo lavorato ci hanno richiamato e il passaparola sta portando buone occasioni".

Un generatore elettrostatico di Van De Graaff costruito da Lofficina

Dall'attività sul campo vengono gli stimoli per realizzare nuove macchine: "Siamo partiti - spiega Riccardo - con gli exhibit per replicare i laboratori più importanti a cui le scuole erano già abituate. Le idee per nuovi modelli nascono dalle esperienze che facciamo e dalla necessità di proporre cose nuove. Certo dobbiamo scegliere in maniera mirata cosa realizzare, perché un exhibit richiede tempo per essere pensato nei dettagli, progettato e realizzato".

I primi casi di strumenti che hanno mostrato di avere una vita (commerciale) propria ci sono comunque già stati. Un esempio significativo, con una storia per certi versi curiosa, riguarda il cannocchiale galileiano e l'Anno Internazionale dell'Astronomia (il 2009). "Ci aspettavamo - spiega Riccardo - che in un'occasione del genere ci fossero molti cannocchiali sul mercato, invece a parte il nostro kit si trovavano solo versioni cinesi con una costruzione meno curata e soprattutto lenti in plastica, mentre il nostro le ha in vetro. Per questo molti planetari hanno acquistato il nostro kit in diversi esemplari, in modo da far provare ai loro visitatori uno strumento con una resa simile a uno di quelli usato da Galilei nell’osservazione della volta celeste".

Il planetario portatile di Lofficina, con sullo sfondo la sua cupola

Sempre legato all'astronomia è l'exhibit attualmente più impegnativo della produzione Lofficina: un planetario portatile da ben 12 mila euro. Un prezzo enorme per chi, quando si dice 'planetario portatile', pensa ai piccoli proiettori in plastica da 30-40 euro in vendita in alcuni negozi di giochi educativi. Ma il planetario portatile di Lofficina è tutt'altra cosa e a questo prodotto così particolare dedicheremo uno spazio specifico. Per ora potete ammirare tutta la produzione di Lofficina in vendita qui su MakeTank.

 

Leave a reply