Nella nostra corsa continua ad abbracciare tecnologie nuove pensando sempre al futuro e ad andare avanti, basta un tocco di passato per contestualizzare meglio ciò che facciamo nel presente. Naomi Muirhead (Art 925) è una designer americana di gioielli che vive a Firenze dal 2000. Il suo lavoro si basa su tecniche tradizionali di oreficeria: intrappola piccoli pezzi di passato in contenitori preziosi da indossare. Naomi dà una nuova funzione a oggetti che qualcuno ha scartato: metri da falegname in legno giallo, vecchie mappe, pezzi di giochi da tavolo, meccanismi di orologi... Tutti oggetti che abbiamo sostituito con i nostri iPhone. E ogni oggetto creato da Naomi è unico, come i nostri ricordi.

Abbiamo scelto alcuni dei suoi pezzi e li abbiamo resi disponibili per la vendita su MakeTank perché ci piace il contrasto fra il suo lavoro e i prodotti che tendiamo a proporre - quelli cioè creati con le nuove tecnologie che sono parte di un mondo digitale. Crediamo che il loro aspetto "tradizionale" e i collegamenti che creano con il passato rendano gli articoli che trovate nello shop di Art925 su MakeTank un simbolo del fatto che ciò che creiamo oggi deve avere le sue radici innanzitutto nella nostra tradizione artigianale, nella nostra esperienza e nel passato delle nostre culture.

L'impatto visivo è di estrema importanza per Naomi, che ha studiato prima belle arti e poi architettura d'interni. Ha cominciato a lavorare i metalli circa tredici anni fa e oggi vi dedica la maggior parte del suo tempo, anche se continua ancora a dipingere e a creare collage, quando ne ha il tempo. A Firenze insegna oreficeria nell'ambito del programma SACI per l'istruzione all'estero ed è responsabile e graphic designer della galleria della scuola. Partecipa regolarmente a mostre personali e collettive e ha gestito suoi punti vendita temporanei a New York, Chicago e San Francisco, dove il pubblico americano ha apprezzato particolarmente le radici "ibride" italo-americane del suo lavoro.

L'Italia ha ovviamente influenzato lo stile di Naomi. Lo si vede nei tipi di oggetti che sceglie da "intrappolare" nella resina e incastonare in argento: un pezzo della tombola in legno, una vecchia mappa dell'Italia, ritagli di vecchi dizionari e libri. E' come se preservasse un passato che non è il suo ma che ha adottato. D'altro canto, Naomi racconta che più anni passa all'estero più si trova a cercare pezzi del suo passato americano, della sua infanzia poco fuori Chicago, e che sente la necessità di conservare quei ricordi. Ma Naomi non pensa solo ai "suoi" ricordi: realizza anche oggetti personalizzati su commissione, quindi può creare oggetti in modo specifico per voi (basta che le diciate che l'avete conosciuta su MakeTank).

L'estetica di Naomi è allo stesso tempo vintage, artigianale e contemporanea. I suoi oggetti mostrano in maniera evidente l'incastonatura a mano, la voluminosità di certa gioielleria contemporanea e l'estetica vintage degli oggetti usati in un modo diverso da quello per cui erano nati. E' un modo interessante di mescolare passato e presente, senza farli scontrare ma in armonia. Forse questo deriva dalla personalità molto equilibrata dell'artista: Naomi è una persona che lavora sodo e che sprizza creatività, ma allo stesso tempo molto calma e con cui è facile collaborare.

Perché quindi non catturare un pezzo del passato, cristallizzare i "nostri" ricordi e contestualizzare il nostro futuro grazie ai pezzi unici di Art925 su MakeTank?

Credit photo - tutte le immagini sono di www.birgittebrondstedphotography.com

 

Leave a reply